L’Hard Rock Café si dà al gioco d’azzardo? Sì, ed anche digitale

Chi non conosce il marchio Hard Rock Cafè fosse anche solo come simbolico cimelio di un viaggio dal quale tornare con una delle sue iconiche magliette che ben ricordano dove si è stati? In realtà parliamo di un marchio ben più significativo di così che rappresenta un’azienda a dir poco florida nell’industria dell’hospitality che ora sta per legare il suo nome anche al gioco d’azzardo legale in Europa a partire dall’Inghilterra.

Chi è l’Hard Rock Cafè e quali sono i suoi piani

Immaginiamo che al mondo non esistano molte persone che non conoscono l’Hard Rock Café, un nome di fama planetaria che si è guadagnato un posto nell’immaginario collettivo grazie alla sua presenza in 240 città del mondo distribuite in quasi 70 Paesi differenti e grazie ad una capacità di marketing che ne ha reso il marchio totalmente riconoscibile da parte di chiunque.

Alle spalle dell’Hard Rock Cafè c’è l’Hard Rock International, l’holding di controllo che ha appena comunicato l’acquisizione di licenza per operare a Londra nel The Ritz Club aprendo di fatto i propri interessi al gioco d’azzardo legale anche in Europa, dove questo coinvolgimento era ad oggi inedito e commentandolo così attraverso la voce del suo presidente Jim Allen: “Siamo molto contenti di estendere la nostra offerta a Londra, dove porteremo la nostra famosa ospitalità, il gaming e l’intrattenimento dove l’Hard Rock è nato”.

Interesse questo che “fa il paio” con la ricerca da parte del Hard Rock International di una licenza per operare in modo simile anche in Giappone, dove un’azione del genere creerebbe una prima volta davvero molto significativa.

Casinò sì, ma anche online

Ma questo ritrovato interesse per il gioco d’azzardo legale non si limita alle realtà terresti, questo perché nel 2020, anno caratterizzato dalla pandemia di Covid-19 che ha fatto esplodere l’industria del gioco online, l’Hard Rock International ha anche dato vita all’Hard Rock Digital Arm: dipartimento del marchio che ha come obbiettivo lo sviluppo anche di realtà digitali capaci di “aggredire” questo settore.

A capo di questo dipartimento è stato posto un triumvirato molto interessante formato da Rafi Ashkenazi, ex CEO dello Stars Group, che ne sarà amministratore delegato e presidente esecutivo, da Marlon Glodstein, ex dirigente sempre dello Stars Group che ne sarà invece CEO ed amministratore delegato esecutivo, e di Matt Primeaux, che invece era l’ex presidente di Fox Bet ora inserito in organico dell’Hard Rock Digital Arm come amministratore delegato e presidente.

Un’azione questa che viene interpretata dagli addetti ai lavori in una doppia chiave: un modo per “mediare” la crisi delle postazioni terrestri aprendosi al gioco digitale, che invece sta vivendo un momento di prosperità davvero molto significativo.

Insomma un piano d’azione molto ben articolato che coordina scelte capaci di rivitalizzare l’interesse per il gioco in casinò fisici attraverso un nuovo punto di riferimento in Europa intanto che un dipartimento specifico provvederà ad imporre il peso e l’importanza del marchio Hard Rock Cafè anche nel web, dove invece ci si aspetta un periodo di “vacche grasse” che Hard Rock International non ha la minima intenzione di farsi sfuggire.

Le Nostre Conclusioni

Cosa aspettarsi dal futuro? Stando alle premesse possiamo solo immaginare una crescita per Hard Rock International e per tutte le realtà che rappresenta: una crescita che siamo sicuri si svilupperà diversamente in ciascuno dei settori in cui il marchio è attivo, sfruttando però un’azione coordinata tra tutti i dipartimenti che lo compongono. Il che almeno sulla carta lascia pensare ad un periodo di successo e di soddisfazioni che si para davanti al futuro della compagnia.

Per quanto ci riguarda siamo molto curiosi di vedere se un brand tanto iconico nei settori in cui è nato, cresciuto e affermato saprà fare altrettanto anche nell’universo del gioco online, però nel dubbio siamo pronti a scommettere che ci riuscirà.

 

Massimo Tagliaferri
 

Massimo Tagliaferri è nato nel 1986 a Bologna ed ormai da anni vive a Milano, dove si è laureato in ingegneria informatica e lavora come programmatore. E' socio fondatore di MiglioriCasinoOnline.info, per il quale è anche responsabile di tutte le analisi tecniche, della realizzazione informatica del sito ed autore.