Gloria del Gioco: eccovi i Gambler più famosi di tutti tempi

Gloria del Gioco: eccovi i Gambler più famosi di tutti tempi

Giocare d’azzardo significa inseguire, sognare ed in certi casi anche studiare o trovare nuove tecniche per provare a garantirsi grandi vincite, un’ambizione che accomuna tutti i giocatori del mondo, novizi o professionisti che siano: un grande sogno che alcuni hanno raggiunto fino al punto da diventare dei veri e propri eroi del gioco d’azzardo, rimanendo per sempre impressi nella memoria collettiva come i più grandi giocatori di tutti i tempi ed oggi vi vogliamo raccontare chi sono e quale sia la loro storia.

I Cinque più Grandi Giocatori di tutti i tempi

Ogni arte, sport o attività di sorta ha il suo Gotha dei migliori che hanno saputo intepretarlo e così è anche per il gioco d’azzardo, con la differenza che, ad esempio parlando di calcio ancora si discute se sia stato più forte Pelè o Maradona, come nella musica ancora c’è chi parteggia per i Beatles e chi invece per i Rolling Stones, mentre per il gioco non ci sono davvero dubbi su chi siano le vere star ed ora vi presentiamo la vera Top 5.

Il re indiscusso di questa selezione di eroi del gioco d’azzardo è sicuramente Archie Karas, universalmente riconosciuto come il giocatore più famoso di tutti i tempi, una posizione guadagnata con un punto di partenza molto simbolico: nel 1992 Karas si fece prestare $ 10.000,00 da un amico più ricco di lui per poi andare a Las Vegas, in particolare nel Binion Casino, dove si era ritrovato a battere a poker “mostri sacri” come Doyle Brunson, Chip Reese o Stu Ungar arrivando in pochi giorni a fare più di $ 17.000.000,00 sfruttando alla perfezione il suo capitale di partenza. Uno degli aneddoti più esplicativi nel suo caso è però legato ai dadi, gioco nel quale è stato capace di far letteralmente finire tutte le chip da $ 5.000,00 presenti nel casino fino a raggiungere, a suon di puntate da $ 100.000,00, la bellezza di $ 40.000.000,00 di bottino finale. Il suo epilogo? Nel 1995, quando in sole tre settimane ha perso $ 30.000.000,00 rimanendo senza più denaro, ma comunque nella gloria.

Secondo solo a Karas per importanza c’è poi Kerry Packer, che a propria volta rimane nella storia sia per vincite che per perdite avendo vinto più di $ 30.000.000,00 al MGM Casino di Las Vegas ed altri $ 10.000.000,00 giocando in Gran Bretagna, ma anche per aver perso $ 20.000.000,00 in una sola serata in un casinò di Londra. Un aneddoto su di lui che vale la pena raccontare per capire meglio la tipologia di persona è legato ad una partita di poker con un businessman del Texas che durante il gioco di vantava con lui del suo patrimonio di $ 60.000.000,00 ricevendo come risposta da Packer semplicemente un invito a giocarselo con lui a testa o croce.

Meno famoso per carriera, ma sicuramente unico per fortuna è stato invece Stanley Fujitake, che nel 1989 giocando a dadi era ruscito a vincere più di $ 1.000.000,00 al California Hotel and Casino di Las Vegas riuscendo ad infilare 118 lanci vincenti in tre ore e cinque minuti: un caso più unico che raro rimasto ben impresso nella storia del gioco.

Tutto qui? Certo che no

Specificamente nella Hall of Fame del Blackjack uno dei nomi più importanti che si possono trovare è quello di Edward O. Thorp, che già nel 1962 divenne importantissimo con il suo libro “Beat the Dealer” che in buona sostanza è considerato il testo fondamentale sul conteggio delle carte finalizzato a vincere con il Blackjack, libro che spalancò le porte di questo gioco a generazioni di nuovi giocatori poi ribattezzati “i matematici”, tra i quali spiccano nomi come quello di Peter Griffin e di Stanford Wong, al quale è stato anche “dedicato” un metodo di conteggio che oggi appunto viene definito come “wonging”.

Ma non sempre ci sono nomi a rimanere nella storia, questo perchè uno dei più famosi giocatori di blackjack (almeno nel breve arco di tempo in cui la sua storia si è dispiegata) in realtà non ha un nome ed è rimasto negli annali come “il Giocatore Scalzo“: un misterioso individuo giunto appunto scalzo e con soli $ 400,00 al Casinò Treasure Island di Las Vegas per vincerne più o meno $ 1.500.000,00 in una sola settimana. Un bottino incredibile però poi dilapidato nei pochi giorni successivi fino a perdere tutto.

Le Nostre Conclusioni

Che ci crediate o meno questi non sono che alcuni dei nomi più importanti della storia del gioco, persone che sono riuscite ad incidere la loro presenza al tavolo verde facendo in modo di non venire dimenticati mai: un destino che forse a molti non interesserà quanto la posta in gioco, ma che per altri invece risulta ben più importante di qualsiasi cifra.

E voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe di più uscirne ricchi o coperti di gloria? Noi sicuramente preferiremmo una via di mezzo fatta sia di fortuna che di fama, ma nel mondo del gioco a quanto pare le vie di mezzo non sono davvero mai contemplate.

888 Casino 888 Casino
Bonus Fino a 500€
Wagering 35