Il Gioco d’azzardo in Italia e nel Mondo

La sfera del gambling attrae sempre più persone, non solo per la voglia di vincere, ma anche di sperimentare sempre più esperienze di divertimento! Il gioco d’azzardo è un passatempo sempre in crescita e a dimostrarlo vi è non solo l’alto numero di utenti che si registrano ogni anno, ma anche la grande abbondanza di provider che offrono divertimenti sempre diversi.

Data la grande rilevanza del gioco d’azzardo, in questo articolo andremo a vedere le statistiche sul gioco online più importanti per conoscere al meglio questo tema!

I numeri del gambling online in Italia

Il gioco nel Bel Paese è in forte crescita, difatti, secondo i dati, vi è stato un incremento del 21% dal 2020 al 2021, arrivando a toccare i 111 miliardi di spese annue.

Come abbiamo potuto vedere, i numeri sono in forte crescita e, secondo le ultime proiezioni dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sono destinati a salire di circa 30 punti percentuali all’anno.

trend gioco

Gioco d’azzardo online vs gioco su rete fisica

Nell’ultimo periodo, grazie alla fruibilità di internet e all’avvento dei dispositivi mobile come smartphone e tablet, giocare in rete è molto più frequente, complice anche la pandemia che ha obbligato le strutture fisiche a chiudere per evitare i contagi.

Le statistiche dei migliori casino online sono così salite, specialmente fra i più giovani, arrivando a superare i 100.000.000.000 di incasso.

Con le riaperture post pandemia è però ricominciato a crescere, seppur in maniera minore rispetto al passato, anche il physical betting, specialmente fra gli over 60, dunque, nonostante la facilità di accesso del gaming in rete, sono ancora molti gli utenti più tradizionali.

In quale regione Italiana si gioca di più?

La pratica del giocare d’azzardo è ben radicata nel nostro paese; infatti, può essere praticata sia a livello fisico, dentro i bar, i tabacchi, e le diverse ricevitorie autorizzate, ma anche su Internet; annualmente, sempre nuovi appassionati si dilettano con questa pratica. Andiamo ora a vedere secondo le statistiche del betting, quali sono le regioni italiane dove si gioca di più attraverso le reti fisiche:

  • Lombardia con 7.204 milioni
  • Campania con 4.349 milioni
  • Lazio con 3.902 milioni
  • Emilia Romagna con 3.058 milioni
  • Veneto con 2.961 milioni

Chi sono i giocatori italiani?

Con l’avvento del gaming online, la panoramica sull’utenza è diventata molto più alta: se in un primo momento, l’idea del gioco d’azzardo era vista come una prerogativa principalmente maschile, negli ultimi tempi anche le donne hanno cominciato ad appassionarsi a questo tipo di divertimento; dunque, seppur in maniera diversa, anche il gentil sesso, rappresenta una fetta importantissima di questo campo, seppur con delle differenze metodologiche; ad esempio, riguardo al tempo effettivo di visita al sito, le donne passano mediamente 21 mesi della loro vita davanti ai casino su Internet a fronte dei 14 mesi passati dagli uomini.

Secondo le statistiche, le donne rappresentano il 28% delle utenze di gioco, a differenza dell’utenza maschile che invece rappresenta il 72%: fra i divertimenti preferiti dal gentil sesso vi sono senza ombra di dubbio i card’s game il blackjack, ma è con le slots machine che notiamo un aumento della percentuale rispetto al pubblico maschile, con il 34% di utenza da parte delle donne, rispetto al 26,5 dell’utenza maschile.

Un’altra delle statistiche molto interessanti riguardo al betting è sicuramente l’età dei players: per gli uomini l’età media è 33 anni, per le donne invece è 29; inoltre, è anche interessante notare come, a seconda delle fasce d’età, anche la stessa utenza ai diversi game cambia, infatti, se la fascia che va dai 25 ai 35 anni, predilige i card’s game come il blackjack, gli over 50 invece prediligono il betting sportivo.

Secondo diverse ricerche riguardo ai motivi che spingono allo scommettere, un buon numero delle utenze, ovvero il 56% dell’utenza maschile,  e il 54% delle donne, dichiara di farlo con l’obiettivo del guadagno; il 54% dell’utenza maschile e il 51% delle donne invece dichiara di farlo per cercare di alzare le probabilità di vincita; il gioco invece visto come passatempo per riempire i momenti di noia si assesta intorno al 20% sia per il pubblico maschile, che per quello femminile; infine il 5% dell’utenza maschile e l’1,4% dell’utenza femminile, dichiara di farlo per vivere il brivido dell’esperienza.

numeri gambling

La spesa dei giocatori italiani

Da un punto di vista di uscite annue, possiamo notare come le spese in perdita delle donne sia intorno ai 3 mila € annui, a fronte dei quasi 5 mila totalizzati dagli uomini.

Secondo una ricerca, basata su un campione di 1000 utenti, ai quali è stato domandato come reagirebbero ad una vincita di 500 , il 72,3% dell’utenza femminile e il 61% di quella maschile, ha dichiarato di incassare prontamente la vincita, mentre invece il 13% degli uomini e il 9% delle donne, sono disposti a reinvestire la vincita al fine di aumentare i guadagni.

Inoltre, la fascia di utenza che va dai 25 ai 35 si è dimostrata più propensa al rischio, a fronte invece dell’utenza over 50 che si dimostrano più cauti.

Problemi legati al gioco d’azzardo in Italia

Il giocare è sicuramente uno dei passatempi più divertenti, e a renderlo unico nel suo genere c’è senza ombra di dubbio il fascino del brivido che ne comporta. Purtroppo, però, nonostante i numerosi avvisi riguardo al giocare responsabilmente, alcuni utenti continuano a sviluppare dei veri e propri problemi riguardo al gioco, questo per la visita frequente ai casino.

Negli ultimi tempi sono notevolmente aumentati i volumi ma, se è pur vero che sono presenti tantissimi players occasionali, dentro queste statistiche è presente un numero sempre più consistente di utenti affetti da ludopatia.

La ludopatia colpisce 1.300.000 giocatori del Bel Paese, ma soltanto il 10% si è apprestato a delle cure; questo è un problema enorme se consideriamo che chi ne è affetto arriva ad avere un rapporto esclusivo con il gioco, arrivando anche a trascurare gli affetti ed il lavoro.

Nonostante l’intervento della politica, con il Decreto-legge 87 del 2018 che mira al divieto della pubblicità sul gioco d’azzardo (quindi ai molteplici bonus offerti da un qualsiasi sito di casino), questo problema continua ad esistere; difatti, da un punto di vista sanitario, la ludopatia viene considerata al pari di altre dipendenze, con strategie di trattamento terapeutico e di mutuo aiuto verso il giocatore che abitualmente esce per fare visita a un casino o che effettua un deposito frequentemente giocando su un sito online.

I giovani e il gioco d’azzardo in Italia

Una delle statistiche decisamente molto interessanti riguardo i dati sul gioco, è sicuramente quella riguardante la Generazione Z (fascia che comprende i giovani dai 14 ai 19 anni): difatti vi è stato un enorme incremento nell’utenza rispetto al passato, questo spesso è dovuto ad un’attitudine mentale al gioco, oltre che ad altri problemi sociali.

Andando invece a vedere i dati riguardo alle motivazioni che spingono gli under 19 a diventare players, vi è senza ombra di dubbio la curiosità (per il 39%), e la ricerca del divertimento (per il 34%); un altro fattore da considerare è che, secondo le statistiche aggiornate, il 18% dei ragazzi, e il 12% delle ragazze, dichiarano di farlo per cercare di alzare il più possibile le probabilità di vincita.

È inoltre importante considerare come una buona fetta dei giovani utenti decide di dedicarsi allo scommettere in quanto questo è praticato sia a livello familiare (17%), sia nelle sfere di amicizia (12%).

Tra i games più praticati offline vi sono i gratta e vinci, e il betting in agenzia invece, per quanto riguarda il compartimento dei games in rete, che dopo la pandemia ha visto crescere notevolmente i volumi dell’utenza, oltre al betting, tra i divertimenti più praticati vi è il Blackjack online, e i diversi games da casino.

È stato dimostrato anche come nell’ultimo periodo 5% dei giovani ha dedicato allo scommettere almeno un giorno alla settimana, un altro 5% lo ha fatto con cadenza mensile, infine il 32% più raramente.

Per molti utenti under 19, le spese per giocare su uno dei tanti siti di casino non superano i 5 € settimanali, motivato dalle poche risorse e al timore delle perdite economiche; il 45% teme, infatti, di avere un saldo negativo.

Un dato che però appare preoccupante, è che il 28% dell’utenza under 19 gioca con l’obiettivo di recuperare i soldi persi; questo dimostra una propensione pericolosa che alle volte può essere portata alla ludopatia.

Diversi studi hanno dimostrato come il 9% dei giovani utenti abbia sviluppato tendenze negative, mentre invece l’11% viene considerato “a rischio”; questo ha portato a riconoscere un vero è proprio disagio sociale per molti giovani, con lo sviluppo di un peggioramento dell’umore, e in alcuni casi anche crisi di ansia e tensioni psicologiche.

I giochi più amati in Italia

Ultimamente, la sfera del gioco, sta vedendo una grande diffusione tra gli utenti del Bel Paese; in particolare, dopo la pandemia, si è alzato notevolmente anche il numero dei players dei circuiti su Internet.

I games più diffusi e amati nel Bel Paese sono veramente tanti: nonostante la sempre maggiore propensione ai circuiti in rete (per via della velocità e della comodità), anche quelli in rete fisica continuano ad attrarre gli appassionati.

Esiste dunque un’ampia gamma di titoli e games presenti nel mercato italiano, che va ad incontrare qualsiasi tipo di esigenza: dalle VideoLottery alle Slot Machine, dalle scommesse sportive, alle lotterie, il giocatore italiano ha davvero l’imbarazzo della scelta.

Alla luce di questo aumento dell’utenza, andiamo adesso a vedere quali sono i games più amati:

  • 💰 Betting Exchange

Il Betting Exchange è un particolare tipo di scommessa sportiva (ma anche legati ad ambiti diversi, come con le scommesse sull’eurovision per lo spettacolo) dove il bookmaker è solo un intermediario fra le giocate dei partecipanti, che si dividono fra coloro che puntano un determinato esito di un evento sportivo (se esce un determinato risultato) e altri che decidono di bancare (pronosticare che non accada).

Questa tipologia di scommessa, che raggiunge anche soglie di vincita molto alte, ha avuto nell’ultimo periodo una raccolta pari a 2.193.000 €.

  • 🏅 Giochi a base sportiva

I games a base sportiva, come i vecchi Totocalcio o Totogol, rappresentano uno dei divertimenti preferiti dagli appassionati: esso si basa sul puntare sui risultati degli eventi sportivi, dal calcio al tennis, ad eventi minori.

Questa tipologia di scommessa, che raccoglie sempre tanti appassionati, ultimamente ha avuto termini di raccolta pari a 8.315.000 euro

  • 💵 Poker Cash

Questa è una tipologia di poker online, dove le chip corrispondono a diversi importi di denaro, e le puntate vengono effettuate con soldi veri.

L’ammontare della raccolta ha raggiunto 2.901.000 euro

  • 🃏 Giochi di carte e di sorte

I Card’s game sono sicuramente fra i più amati dagli utenti italiani, non solo a tavola con amici e parenti, ma anche in rete; in ugual misura sono molto apprezzati anche i games di sorte, ovvero quelli che non si basano su abilità particolari, bensì su estrazioni (ad esempio, le estrazioni del lotto), quindi su una buona dose di fortuna.

Queste tipologie di gaming hanno raggiunto fino a 33.176,000 eur di raccolta.

  • 🏆 Tornei

Un’altra modalità considerabile come molto amata dal pubblico italiano sono senza ombra di dubbio i tornei; sempre diversi, e spesso anche con regole particolari, catturano sempre un grande numero di utenti, arrivando a raggiungere 1.423.360 euro di raccolta.

I guadagni dello Stato italiano sul gioco d’azzardo

L’azzardo nel Bel Paese è regolato dallo Stato: questo significa che le varie tipologie di giochi, come la Lotteria, il betting, e i games da casino sono gestiti da particolari leggi.

Una buona fetta dell’utenza italiana considera lo Stato come simbolo della tutela del giocatore, difatti, legalizzando e regolarizzando molte tipologie di gioco, ha rappresentato un grosso argine contro i circuiti illegali gestiti dalla criminalità organizzata.

Nel 2021 gli introiti derivati dal settore sono stati pari a 8,4 miliardi di euro, una cifra enorme se consideriamo alle potenzialità sociali che ne derivano da questi valori.

In quali Paesi del Mondo si gioca di più? La top 5

Scommettere è senza ombra di dubbio un divertimento globale: basti pensare a quei  luoghi che sui casino hanno fondato intere attrazione, come Las Vegas e Montecarlo, facendo nascere un vero e proprio turismo del settore, o ai numerosi provider e software house che annualmente offrono e producono sempre più titoli per il gioco in rete, per non parlare del betting sportivo, dei gratta e vinci e dei concorsi a premi.

Andiamo adesso a scoprire i dati dei maggiori paesi.

1) 🇺🇸 Stati Uniti d’America

Gli USA sono il primo paese per ammontare di vittorie lorde; una grande rilevanza è data dal betting sportivo, legalizzate in tutti gli stati e sicuramente condizionate anche dai grandi eventi come il campionato NBA e il SuperBowl della NFL, che rappresentano molti fra gli introiti annuali.

Un altro aspetto molto importante è legato ai games da casino come Roulette o Slot, sia fisici (come nei famosissimi casino di Las Vegas) che in rete, che annualmente ospita le giocate, le estrazioni e le vincite tantissimi appassionati.

La vincita lorda totale in USA ammonta a circa 119 miliardi di dollari.

2) 🇨🇳 Cina

La Cina è una dei paesi più popolosi, nonostante sia illegale scommettere online in tutto il paese, le dimensioni di questo tipo di divertimento su Internet hanno raggiunto i 9,2 miliardi di dollari nel 2021 e si prevede che raggiungeranno i 14,7 entro il 2027.

I divertimenti preferiti dalla popolazione cinese sono quelli tradizionali, come il Mahjong, e i card’s game che, nonostante il divieto statale, raccoglie sempre tantissimi appassionati, che fanno visita ai vari siti.

Ultimamente, la vincita lorda complessiva in Cina è arrivata 70 miliardi di dollari.

3) 🇯🇵 Giappone

Anche il Giappone è si dimostra sempre più appassionato allo scommettere (sopratutto online): nonostante anche in Giappone parte di questo svago venga considerato illegale, sono molti gli utenti che amano questo tipo di divertimento.

Ci sono però delle eccezioni in quanto il betting sugli eventi sportivi o sulle corse dei cavalli sono legalizzate, ma, dato che in Giappone sono considerate illegali le vincite in denaro, i premi spesso consistono in beni materiali, come sigarette, matite, o accendini.

Il game più popolare è il Pachinko, molto simile ad una slot machine, ed ha una dimensione di mercato pari a 200.000.000.

La vincita lorda complessiva legata ai giochi in Giappone è pari a 50 miliardi.

4) 🇮🇹 Italia

Come abbiamo potuto vedere, il gioco d’azzardo è molto praticato nel nostro Paese: uno dei fattori più importanti che ha sicuramente contribuito all’espansione di questo divertimento, è sicuramente l’aspetto culturale; infatti, molti games ormai praticati in tutto il mondo, hanno un’origine italiana, come il Baccarat, così come sistemi di roulette come il Fibonacci.

Inoltre, nel Bel Paese, tra Milano e Venezia, hanno sede fra i maggiori casino nazionali, ed internazionali.

Un altro aspetto decisamente significativo riguardo al gioco nel Bel Paese è legato al betting sportivo.

Nel Bel Paese, la vincita lorda totale dei games è pari a 20 bilioni.

5) 🇬🇧 Regno Unito

Il betting nel Regno Unito ha visto un notevole aumento dell’utenza dal periodo successivo alla pandemia, non solo attraverso il gioco fisico, ma anche nel gioco in rete, e nelle scommesse sportive.

Inoltre, in Inghilterra, sono presenti fra i maggiori casino esistenti, come Aspers Casino, Villento Casino, UK Casino Club, e MagicRed Casino, ma è il betting la grande passione dei britannici infatti, secondo la UK GB Commission, nel 2021, le scommesse totali hanno catturato il 52,3% delle entrate complessive.

Nel Regno unito, la vincita lorda complessiva, è pari a 19 bilioni dollari.

DOMANDE FREQUENTI

  • Quale è la percentuale di giocatori d’azzardo patologici in Italia?

    Secondo uno studio del 2018, circa l’1,3% della popolazione italiana è affetto da gioco d’azzardo patologico.

  • Quale è la città italiana con la maggiore spesa per il gioco d’azzardo?

    La città italiana con la maggiore spesa per il gioco d’azzardo è Venezia, seguita da Milano e Roma.

  • Quanto denaro viene speso in media ogni anno per le slot machine in Italia?

    In media, ogni italiano spende circa 163 euro all’anno per le slot machine.

  • Qual è la percentuale di giocatori d’azzardo online in Italia?

    Nel 2020, la quota di mercato del gioco d’azzardo online in Italia è stata del 16,3%.

  • Quanto denaro viene speso in media ogni anno per il gioco d’azzardo in Italia?

    Secondo le statistiche, in media ogni italiano spende circa 517 euro all’anno per il gioco d’azzardo.

Luca Liberi
Dettagli sull’autore
Luca Liberi
Gambling Expert
Appassionato di gambling da tempo, Luca ha fatto della sua passione per il gioco d'azzardo la sua carriera. Scrive per il nostro sito da diversi anni, fornendo recensioni oneste e imparziali su una vasta gamma di casinò online. Con la sua importante conoscenza del settore, Luca è in grado di fornire ai nostri lettori informazioni dettagliate e precise sui giochi e i bonus dei casinò, aiutandoli a prendere decisioni informate.
Bonus di Benvenuto [2024]
“Il nostro preferito”
20€ Bonus Gratis alla Registrazione + 100% Fino a 1.000€ sulla prima ricarica + 50 Free Spin
1
“Il miglior bonus”
100% sul primo deposito fino a 600€ + 200 free spin alla convalida del conto
2
“Esperianza ottima”
Bonus sui primi tre depositi del 100% Fino a 1500€ + fino a 250 free spin (50 alla verifica del conto)
3